Preghiere

Concedimi Signore

di poter servire tua Madre!

La Santa Trinità disse su Maria:  «La dignità che stiamo per dare a quella semplice creatura, di nostra sposa e Madre del Verbo, richiede come cosa a lei dovuta che noi la costituiamo regina e signora dell'intero creato. Per questo, oltre ai doni ed alle ricchez­ze della nostra divinità, che le concediamo in dote per lei stessa, conviene che le diamo autorità di disporre dei teso­ri delle nostre misericordie infinite, perché da essi possa trarre e distribuire a suo piacere le grazie ed i favori ne­cessari ai mortali, specialmente a quelli che la invocheran­no come suoi figli e devoti, e perché possa arricchire i po­veri, risanare i peccatori, fare grandi i giusti ed essere uni­versale patrocinio di tutti. Perciò, affinché tutte le creature la riconoscano come loro Regina, superiora e depositaria dei nostri beni infiniti con facoltà di poterli dispensare, le consegneremo le chiavi del nostro cuore e volere, dovendo essere in tutto l'esecutrice del nostro beneplacito con le creature. Le daremo anche dominio e potere sul dragone nostro nemico e su tutti i suoi alleati, cosicché temano la sua presenza ed il suo nome e da questo siano schiacciati e fatti svanire i loro inganni. Inoltre, tutti i mortali che ri­correranno a questa città di rifugio, lo trovino certo e si­curo, senza timore dei demoni né dei loro inganni» (Mistica città di Dio, n. 270).